Film di Marc Forster tratto dal romanzo di Khaled Hosseini

Domenica 25 ottobre ore 19:00 al via anche il Cineforum con la proiezione e la riflessione guidata sul film "Il cacciatore di aquiloni" per comunicare temi attuali: l'ingiustizia delle categorie nelle quali la società incasella ogni individuo e l'amore fraterno, il legame di sangue che va oltre ogni differenza sociale e vince ogni forma di violenza, nonostante a volte l'incapacità di comunicare emozioni e stati d'animo finisca con l'innalzare muri e farci allontanare dalle persone che per noi farebbero qualsiasi cosa..."Per te cento milioni di volte Amir!... Per te cento milioni di volte Sorab!" Alla fine il bene fatto per amore torna sempre indietro...
Prossimo appuntamento domenica 29 novembre! Vi aspettiamo!!

Trama - Amir, figlio di un ricco imprenditore di etnia pashtun, e Hassan, il suo piccolo servitore hazara, sono amici inseparabili uniti anche nella passione per le gare di aquiloni. Ma in un vicolo di Kabul un tragico evento cambierà per sempre la loro vita. Costretto a lasciare l'Afghanistan a causa dell'invasione russa e rifugiatosi in America, Amir non riesce a superare il senso di colpa per il dolore che ha causato al suo amico. Così non appena riceve la telefonata di Rahim Kahn, un vecchio amico di famiglia che lo prega di tornare a Kabul, Amir capisce che "c'è sempre un modo per tornare a essere buoni". Ma ad attenderlo a Kabul c'è un mondo violento e sinistro dove le donne sono invisibili, la bellezza è fuori legge e gli aquiloni non volano più.

Di seguito alcune foto che documentano l'attività di riflessione sul film guidata da Alberto Nutricati.