ORATORIO SAN GIOVANNI ELEMOSINIERE - CASARANO

Il buon pastore (Gv 10,27-30)

In quel tempo, Gesù disse: «Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono.
Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano.
Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre. Io e il Padre siamo una cosa sola».

 

Password: Dio scrive dritto sulle nostre righe storte!

Il Signore Gesù si presenta come il buon pastore perché conosce e ama le pecorelle personalmente.  

La conoscenza per nome indica che ha un disegno d’amore su ognuna di esse. “Egli ha cura di noi” dirà la seconda lettera di Pietro. Lui ci conosce personalmente, anche se siamo una moltitudine e ci chiama sempre a questo dialogo e confronto e, se vogliamo, alla comunione con la sua vita divina. Questa è la vocazione intrisa di una profonda dinamicità che non è fatta per la staticità cioè la sistemazione. La vocazione è all’insegna della sequela, implica ascolto cioè docilità, conoscenza, quindi è impegnativa. Qui si gioca la nostra chiamata che è possibile se mi affido al buon Pastore Gesù, altrimenti ci sono in agguato i falsi pastori che m’ingannano e m’illudono. A chi affidiamo la vita: al Maestro o a falsi maestri?

La Parola ci apre la possibilità di seguire il pascolo libero e vero del buon Pastore o la strada dell’illusione e schiavitù dei mercenari di turno. La vocazione è la risposta a una chiamata di Gesù che ha scritto, ti amo sulla roccia. Forse l’ha sognato di notte nella tua notte.  Alleluia! Puoi dire a tutti: non si è vergognato di me! (don tonino Bello). Che cosa vuoi che faccia? A chi mi mandi?

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

News

Convocazione Assemblea straordinaria dei soci - 2 novembre 2019

Convocazione Consiglio Direttivo - 1 ottobre 2019

Si porta a conoscenza che il Consiglio Direttivo di questa Associazione è convocato per il giorno 01/10/2019 alle ore 20:00 presso la sede legale per discutere e deliberare sul seguente Ordine del giorno:

 

  1. Progettazione e programmazione attività anno pastorale 2019-2020
  2. Convocazione Assemblea soci per modifica Statuto secondo le nuove normative del Terzo Settore
  3. varie ed eventuali.

Convocazione Assemblea ordinaria annuale - 23 aprile 2018

Grest 2017 - Momo #prendiTEMPO

Tú sí que vales 3a edizione

L’educatore è
un individuo consacrato

 al bene dei suoi giovani allievi,
perciò deve essere pronto
ad affrontare ogni disturbo,

ogni fatica per
conseguire il suo fine,

che è la civile,
morale, scientifica
educazione de’ suoi allievi.

Don Bosco